“Strategie web per i mercati esteri” di G. Carboni

Cosa mi ha insegnato questo libro:

1. Le startup di oggi nascono già globali, ma per le PMI già esistenti l’internazionalizzazione è una via obbligata per la sostenibilità economica nel medio periodo. Innovazione, Internazionalizzazione e Digitale sono i tre pilastri su cui devono/dovrebbero concentrarsi le energie dell’imprenditore.

2. Il mondo è grande e “diverso”, le imprese che vogliono internazionalizzare possono certamente partire con delle sperimentazioni, ma devono essere consapevoli che il processo è complesso e richiede tempo, investimenti e managerialità per essere di successo. Tutti gli strumenti della comunicazione digitale e social sono ottimi mezzi per risparmiare tempo e denaro in questo processo.

Dilettantismo, Volontariato, Professione noiosa: condizioni necessarie per il cambiamento

Il lavoro non è più quello di una volta. Qualche decennio fa uscivi dall’università, mandavi centinaia di cv, poi il tuo percorso professionale era segnato. Le scelte importanti le facevi all’inizio, ma una volta raggiunto il “posto fisso” lo sviluppo della tua carriera era lineare. Il contesto oggi è cambiato, quotidianamente ci è chiesto di…